Questo è quello che vogliono fare

https://fbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net/hphotos-ak-snc7/480582_437182039678661_263197547_n.jpgquesto è il rendering delle due vasche che vogliono costruire a pochi metri dal fiume,per fare questo allargamento delle terme a pagamento verrà tolta l’acqua termale dalle vasche gratuite e autogestite che da centinaia di anni ospitano persone che vengono da tutto il mondo e possono ad ogni ora del giorno e della notte godersi le acque termali gratuitamente.

8 Risposta to “Questo è quello che vogliono fare”

  1. TERME DI PETRIOLO ha detto:

    Abbiamo scoperto che in realtà nella proprietà dell’hotel quel ladro di Ligresti non c’entra più,ora sono subentrati proprietari come:unipol,monte dei paschi e tante “piccole” banche e agenzie.
    Comunque i vasconi, che si presume porteranno via l’acqua alle terme libere, fanno parte dell’ istituto termale che è quasi totalmente di proprietà della provincia.

  2. ioberva termale ha detto:

    ah si?
    non per far il bombarolo, ma vedrai che se lo volevano fare ad Orgosolo il vascone termale vedrai non lo facevano.
    Ligresti? Ma undoveva andà in galera anche lui?
    Monticianesi sfavatevi

  3. Stefano ha detto:

    Siamo stati il 25. C’era poca acqua ma le terme sono aperte e calde, per ora.
    Muoviamoci perché si rischia di vederle chiuse presto.

  4. irene ha detto:

    un’altra azione di prepotenza contro i cittadini e la natura.
    In Italia il vero abusivismo lo fa il potere, (vedi Val di Susa)
    Le terme come il mare, la montagna, le spiagge sono di tutti
    e tutti possono usufruire dei suoi benefici senza tirare fuori una lira a chicchessia.

  5. Oltrarno Firenze ha detto:

    Sempre dall’Oltrarno – scriveteci a webmaster@oltrarnofuturo.org – siamo in Toscana anche noi e forse qualche utile dritta ce la possiamo scambiare per come mobilitarci.
    In fondo, non c’è nulla di più osceno che rubare la fonte della vita, che è l’acqua.

  6. Oltrarno Firenze ha detto:

    Restiamo sconvolti, sembra di vivere in un racconto dei Barbapapà, solo che allora i cattivi almeno costruivano fabbriche e non solo divertimentifici.
    Saluti da un quartiere di Firenze dove altri speculatori stanno cercando di sventrare una piazza storica per cacciarne i residenti e farci un megaparcheggio, ma dietro l’angolo un privato si è impossessato dello storico spazio verde per i bambini.
    Ci siamo permessi di farvi un link sul nostro sito http://blog.oltrarnofuturo.org/.

  7. Emanuele ha detto:

    E’ una bella vergogna. Non si fermano davanti a niente pur di guadagnare il vil denaro..

  8. Pasqual ha detto:

    mortacci loro